Sordità, non solo una questione d'età

  • Caricato il 19 Agosto 2019
  • in Articoli

 

La perdita uditiva non è solo una questione d’età. Lo spiega bene la Dr.ssa Sara Vecchini durante l’intervista a TeleArena nel rotocalco “Sei a Casa”. 

 

Sordità, apparecchi acustici

 

Molteplici sono le cause. Solitamente, al paziente, dopo aver appurato che non esistono cure a livello farmacologico o chirurgico,  viene indicata una protesizzazione. Si reca presso un centro specializzato per la sordità e viene fatta una prima analisi con una indagine conoscitiva. Si andranno così a individuare le problematiche quotidiane, identificando i bisogni comunicativi e stabilendo insieme al paziente gli obiettivi della protesizzazione.

Quando la persona debole d’udito arriva in uno dei nostri centri viene effettuata una prima visita gratuita, che consiste in una otoscopia, dove viene valutata la situazione del timpano e del canale uditivo e un test audiometrico in cabina silente dove viene rilevata precisamente la soglia uditiva con esami strumentali non invasivi.

Una volta che il paziente decide di proseguire il percorso verso il benessere personale, si attua la rilevazione dell’impronta auricolare (stampo dell’orecchio) che servirà per la personalizzazione della protesi acustica.

Oggi sul mercato esistono protesi con livelli tecnologici ed estetici importanti. Per qualsiasi esigenza esiste la giusta soluzione. (Ultimo convegno europeo) 

 

Se trascuriamo un calo uditivo cosa accade?

La sordità non curata ha degli esiti negativi che possono portare ad un punto di non ritorno.  Le conseguenze sono di ordine organico; un orecchio che non sente bene è un orecchio sotto stimolato e tende a peggiorare ulteriormente.

Una persona che sente poco tende a evitare situazioni dove deve comunicare. Si sente a disagio e non riesce a supplire al deficit. Molto spesso si rileva una situazione di frustrazione e isolamento  che a lungo andare impoverisce la rete di amicizie, fino ad arrivare alla depressione .

Recenti studi hanno evidenziato la relazione tra sordità e demenza. Una persona che non risolve la propria perdita uditiva ha 5 volte in più la possibilità di svilupparla. Una perdita uditiva non deve essere mai sottovalutata a qualsiasi età si verifichi. La sordità è una vera e propria malattia sociale.
 

Perché affidarvi ad Acustica Vecchini?

Acustica Vecchini è una realtà con una lunga tradizione nel settore audioprotesico e una lunga esperienza di oltre 40 anni, che ha permesso di aiutare tante persone a risolvere la loro problematica uditiva.

Ha la possibilità di accedere a tutte le protesi acustiche presenti sul mercato europeo. Strumentazioni all’avanguardia permettono insieme al paziente di rilevare i tempi per risolvere il problema e gli obiettivi da raggiungere con la protesizzazione.

Giornalmente si effettuano confronti diretti insieme ai collaboratori di fiducia che conoscono bene le dinamiche della persona debole d’udito, evidenziando i bisogni dei pazienti e familiari. Questo permette di garantire una soddisfazione del servizio ai massimi livelli.

Siamo aperti tutti i giorni per una assistenza continuativa e costante.

Effettuiamo SERVIZIO A DOMICILIO per chi ha difficoltà di spostamento.

Tutti i nostri Centri sono convenzionati con l’USL e INAIL. Gli aventi diritto hanno la possibilità di avere protesi sia gratuite che con contributo per l’acquisto. Diamo consulenza e aiuto nell’espletamento delle pratiche.

contatti acustica vecchini

 

 

 

 

 “Tutto ciò che è riportato su questo sito web:  www.acusticavecchini.it  è di proprietà di ©Acustica Vecchini ed è protetto dal diritto d´autore, nonché dal diritto di proprietà intellettuale. È vietata la riproduzione anche parziale dei testi ivi contenuti secondo la L.633/41 e dell’art.70 della stessa legge.
Copyright ©Acustica Vecchini”