Cane finestrino

L'udito del nostro migliore amico

L’UDITO DEL NOSTRO MIGLIORE AMICO: IL CANE Secondo uno studio americano l’animale domestico più diffuso è il cane, che viene trattato da molte persone come un vero e proprio membro della famiglia. . Il cane viaggia con noi, compriamo per lui regali, passeggiamo inseme. Molti proprietari sostengono che il proprio cane senta meglio di molti altri membri della famiglia che vivono nella stessa c...

Continua a leggere

      Negli uomini è stata rilevata una maggior presenza di sostanza grigia rispetto alle donne. Al contrario, le donne hanno dimostrato di possedere più materia bianca.     Grigio e bianco   I risultati della ricerca suggeriscono che gli uomini in realtà ascoltano in modo diverso rispetto alle donne. I nostri cervelli sono composti sia di materia grigia che di sostanz...

Continua a leggere

Per mantenere il cervello giovane è necessario sentirci bene. Ad affermarlo sono le numerose ricerche scientifiche internazionali che dimostrano la relazione fra l'insorgere di deficit cognitivi, tipici della demenza, o dell'Alzheimer, con le ipoacusie. Rispetto ai normoudenti, infatti, chi ha un difetto di udito e non lo cura ha da 2 a 5 volte un rischio più alto di sviluppare deficit cogn...

Continua a leggere
Due bambine

Quando non sentire diventa un problema?

  • Caricato il 24 Ottobre 2017
  • in Articoli

La perdita di udito è una patologia diffusissima ma solo per qualche persona è un problema….scopri quando!!     Capire se è un problema L’udito è sistema molto complesso in quanto si tratta in primo luogo di un sistema di allerta, in grado di percepire i rumori e capire da cosa sono dovuti. In seguito si è evoluto per permetterci di comunicare e quindi comprendere i suoni delle p...

Continua a leggere

Le migliori capacità di ascolto non aiutano una perdita di udito trascurata.   Sentire è diverso da ascoltare. Il Sentire è un atto involontario, molto più che respirare o sbattere gli occhi. Il sistema uditivo riceve i suoni tramite il padiglione auricolare, lo trasmette agli ossicini ed infine ai recettori sensoriali nella coclea, dove minuscole cellule cigliate traducono attivamente...

Continua a leggere